26 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

LA TIRRENO ATLETICA CIVITAVECCHIA CENTRA IL POKER.

01-10-2009 - News Generiche
Due week end importanti per la Tirreno Atletica Civitavecchia quelli appena trascorsi. Ubaldi Federico, sabato 19 settembre, domina i 2000 siepi ai campionati regionali allievi, con una gara tutta di testa che lo porta a tagliare il traguardo in 6.17.38, con cento metri di vantaggio sul secondo classificato. Federico ha imposto un ritmo incalzante, apparso subito impossibile da sostenere per gli avversari, che lo hanno lasciato andare sin dalle prime battute di gara, con un distacco che è andato via via aumentando. Nella seconda giornata di gare Federico, nonostante la galoppata vincente del giorno precedente, conquista il secondo gradino del podio sugli 800 metri con 2.00.95, risalendo, con un prepotente rush finale, dal 5° al 2° posto. Giorgia Romagnoli, nonostante la pedana resa viscida dalla pioggia appena caduta, vince la gara di lancio del disco allieve con la misura dimetri 28,63, facendo così l´accoppiata con il titolo vinto durante la stagione invernale e aumentando il periodo di imbattibilità in ambito regionale che dura ormai da due anni. Ma, a conferma di un movimento atletico che sta crescendo, ci sono state numerose conferme da parte dei compagni di squadra. Massi Jonathan si colloca al quarto posto regionale nella gara dei 400 metri ad ostacoli corsi sotto una pioggia battente che gli ha impedito di migliorare il suo personale sulla distanza comunque avvicinato con 1.02.28. Impastato Elisa, al primo anno di categoria, si piazza al 6° posto nei 100 metri con il tempo di 14.26, corsi contro avversarie più accreditate di lei e con un vento contro che le ha impedito di superarsi. Buona prestazione anche per Orlando Federico negli 800 metri chiusi all´8° posto con 2.07.66, a due secondi dal personale, una gara la sua che ha tenuto conto dell´andamento tattico mantenuto in testa alla competizione dai favoriti e quindi compromesso da un passaggio a metà gara non adatto a favorire il conseguimento del proprio personale, ma si sa, quando c´è in gioco un titolo i ritmi cedono il passo ai tatticismi. Molto buono per lui il piazzamento che lo conferma tra i migliori della regione.Orlando Federico con 55.16 centra però il proprio personal best sul giro di pista trascinando il giovane Cruciani Matteo anche lui al personale con 1.01.38.





Scalamandrè Alice sbanca il, campionato regionale Cadette tenutosi a Roma il 26 e 27 settembre scorsi, imponendosi con metri 10,90 nella gara di salto triplo, titolo regionale, personal best e soprattutto conquista del posto di titolare nella rappresentativa del Lazio che il prossimo 11 ottobre si opporrà alle altre regioni nel criterium nazionale per regioni (campionato italiano cadetti) di Desenzano. Un miglioramento, il suo, di 78 centimetri che la dice lunga sui margini ancora a disposizione. Ad arricchire la sua prova anche il 3° posto nel salto in lungo, con la stessa misura della seconda classificata, 4,70 metri anche questo primato personale, insomma un fine settimana importante per Alice.. La solita Alessandra Suadoni domina da par suo la gara dei 2000 metri con una progressione inesorabile che non lascia scampo alle sue avversarie. Una dimostrazione di superiorità che non lascia dubbi, anche in considerazione del fatto che questo anno ha dominato sia il campionato regionale di cross che quello su strada. Una conferma importante la sua, per una convocazione che non è mai stata in dubbio, avendo già il minimo di qualificazione, per il criterium nazionale per regioni (campionato italiano cadetti) di Desenzano. Le prestazioni di Alessandra ed Alice hanno trascinato le compagne di squadra a risultati importanti. Cappalonga Federica sigla i suoi personali negli 80 metri e nei 300 metri rispettivamente con 12.20 e 49.51 prestazione questa ultima che le vale un 5° posto individuale. Anghelone Michela chiude al 7° posto la gara di salto triplo, vinta dalla sua compagna di strada Alice, con la misura di metri 9,30. Alessandri Domiziana "salta" sul proprio personale con la misura di metri 3,89. Demartis Giulia con due gare quasi in contemporanea, sigla il personale nei metri 80 con 12,71, dopo aver superato la misura di metri 1,20 nella gara di salto in alto, che ha dovuto abbandonare anzitempo per rispondere alla chiamata dello starter ai blocchi di partenza. Spadaro Alice, nella gara di salto in lungo, rompe il ghiaccio, lei al primo anno nella categoria, con un salto da metri 2,95.
Personale nei metri 80 anche per Alessio Mangano con 10.58 e "quasi" personale nei metri 300 con 41.11 in due gare corse nel giro di 30 minuti con tutte le riserve che tale "accoppiata" comporta in termini di affaticamento e di concentrazione.


Fonte: Redazione

Realizzazione siti web www.sitoper.it