25 Settembre 2022
tirrenoatleticacivit@libero.it
news
percorso: Home > news > News Generiche

Vivicittà 2022 e Festa degli Esordienti: tutti i risultati

07-04-2022 10:00 - News Generiche
la squadra presente al VIVICITTA' -foto Ugo Arciprete-
VIVICITTA’ 2022, edizione 37 ancora non a pieno regime per le note restrizioni e privata della parte folcloristica della Non competitiva ma è fortissima la voglia di tornare a gareggiare su strada tanto da riscuotere un buon numero di presenze con 134 partenti sul percorso agonistico da 10 km e gli Junior (U18) sulla distanza dei 5km.

Vittoria emozionante per Silvia Nasso in 38’29, nella schiera maschile argento per Luca Tassarotti, tornato in splendida forma, in 33’47 e bronzo per il compagno di squadra Andrea Azzarelli in 34’11 per un convincente ritorno alle gare, preceduti dal portacolori della Virtus Lucca Fauci in 33’01. Ottimi i piazzamenti della squadra civitavecchiese che oltre al podio registra gli arrivi di Vittorio Casalini al 7° posto in 35’56’’, Federico Orlando in 36’22 al 10° posto; Felice Tofi 12° in 36’58; Marco Porchianello in 39’19; Valerio Guida 39’21; Valter Michesi vincitore della cat M65 in 42’24; Giuseppe Romiti in 49’48 e Mauro Lorusso in 54’23. Esordio assoluto sulla distanza e nelle competizioni per Cristina Di Camillo in 53’57 e Alessia Sambuci in 57’59, cat over45.

La volontà del Presidente locale Simone Assioma e del suo gruppo ha permesso una distanza di 5km dedicata agli U18; saranno loro i prossimi protagonisti del Vivicittà così come lo sono già oggi nelle competizioni tricolori federali. Vittoria per Leonardo Dolci in 17’19 seguito dal “collega” dell’Atletica90 Tarquinia; a seguire Gioele Romiti in 19’57, Fabio Massimo Baliva in 20’22, Matteo Testi in 23’27.

Tra le ragazze la spunta Asia Bernardini in 19’30, seconda piazza per Myriam Tofi in 19’48, terza Sara Pontani in 19’58, Matilde Patane’ conclude in 22’06 e Gloria De Santis in 23’07, Francesca Chiodi in 24’32 e arrivo all’unisono per Annalisa De Fazi, Annalisa Azzurra Aiello, Beatrice De Negri ed Emma Pucci. Alla presenza del delegato allo sport Matteo Iacomelli la cerimonia di premiazione con Riccardo Virtuoso storico dirigente biancoazzurro che ritira il premio per la seconda squadra con più presenze alla manifestazione dietro gli amici del gruppo podistico Airone-Tolfa.

Non ci poteva essere un ritorno più convincente ed emozionante alle corse su strada sullo storico percorso cittadino che da 37 anni fa da scenario al Vivicittà. Bilancio positivo per i colori biancoazzurri, con 4 atleti nella top ten maschile, con la splendida vittoria di Silvia Nasso nella gara femminile ma soprattutto con la nutrita partecipazione degli atleti che hanno risposto con entusiasmo.”

Festa degli Esordienti a Roma allo stadio Paolo Rosi, con i piccoli Cat 8 (2013-2014) dei coach Sirio Gatti e Lorenzo Patane’: un tripudio di euforia per i piccolissimi che hanno invaso il campo con il numero altissimo di 1590 atleti/gara. Vittoria di batteria per Matteo Graziosi (2013) sui 50m in 8”70 e nella combinata con il vortex si piazza in ottima posizione su 198 concorrenti. Vittoria di batteria anche per Daniele Sansolini al primo anno di categoria (2014) in 9”11 e nel combo con il vortex si piazza 9^, Angelica De Rosa è sesta nel biathlon 50m+salto in lungo.

Nella seconda parte della giornata coach Federico Orlando dispiega la squadra nel biathlon Eso10 (2011-2012) in campo: 5^ posizione per Andrea Tavella (50hs in 9”59 e vortex 28,40m); 16^ posto per Ifa Di Gennaro (50hs 9”97 e vortex 23,70m) a seguire Leone Lasagna (50hs 12”43 e 17,60m nel vortex) e Francesco Leoncelli (50Hs 13”62 e 18,80m) su 130 partenti.

Ottimi i biathlon delle 2011 con Sofia Biondi 7^ nella classifica generale (2’06”76 nei 600m-3,53m salto in lungo); 9^ Elena Riccobello (2’07”11-3,20m salto in lungo) e sempre nella parte alta Letizia Merone (2’21”03-3,00msalto in lungo) su 117 partecipanti.

Bellissimo vedere gareggiare questi piccoli atleti, una garanzia per il futuro, atleti che sanno regalare emozioni ed entusiasmo con la loro spontaneità. Gare frequentatissime proprio perché in questi due anni segnati dalla pandemia, la categoria esordienti è stata la più penalizzata con pochissime gare in calendario ed alla prima occasione hanno risposto in tanti sfoderando prestazioni tecniche di spessore ma che passano in secondo ordine rispetto alla voglia di sport che si è evidenziata”




Fonte: Patrizia Rotolo

Realizzazione siti web www.sitoper.it