25 Ottobre 2021
tirrenoatleticacivit@libero.it
news
percorso: Home > news > News Generiche

50 anni di storie e fotogrammi di vita

04-07-2021 21:59 - News Generiche
Cinquant'anni di successi, sacrifici, ostacoli superati e una inesauribile voglia di correre verso nuovi traguardi.

E' con questo spirito che la Tirreno Atletica Civitavecchia si è ritrovata ieri sera presso il ristorante “Brizi Country Chic” per festeggiare le sue nozze d'oro, in una emozionante fusione tra passato, presente e futuro. Mezzo secolo di vita ripercorsa dai tanti ospiti illustri che hanno marcato con le loro gesta la storia del sodalizio biancazzurro. Tutto ebbe inizio dalle cellule del Cus Roma che avevano il nucleo nella nostra città, a cominciare da Silvio Fontana e Luigi Gatti, fondatori nel lontano 1971, dell'allora Club Atletico Centrale, insieme all'indimenticato Sandro Mecozzi, che poi nel 1976 si trasforma in Atletica Civitavecchia; ad inizio anni '80, poi, la fusione con la Nuova Mancini, con l'ingresso in società di Giancarlo Peris, intramontabile tedoforo di Roma ‘60 presente alla serata di ieri con la fiaccola originale di quelle storiche Olimpiadi. Quindi i difficili anni Novanta, con la mancanza di un impianto adeguato e la convivenza sempre più difficile con il Civitavecchia Calcio allo stadio Fattori. Fino all'agognata realizzazione nel 2002 dello stadio “Moretti-Della Marta” che segna la svolta e il rilancio dell'atletica cittadina, con la trasformazione nel 2005 in Tirreno Atletica Civitavecchia.

Una società che, sotto la lungimirante guida del Presidente Claudio Ubaldi, ha raggiunto negli ultimi dieci anni numeri e risultati impressionanti: 248 atleti tesserati tra settore giovanile, Assoluto e Master, decine di titoli provinciali e regionali, finali nazionali conquistate nel cross e su pista sia a livello societario che individuale. Numeri che oggi fanno della Tirreno Atletica Civitavecchia una delle migliori società del Lazio, come testimoniato peraltro dalla Stella di Bronzo per meriti sportivi assegnata nel 2019 dal Coni.

E non c'è dubbio che oggi il fiore all'occhiello è rappresentato dal settore giovanile e dal suo staff tecnico, capace di sfornare ogni anno giovani talenti ma, soprattutto, di riempire quotidianamente la pista del “Moretti-Della Marta” di ragazzi che si allenano divertendosi; un fatto in controtendenza per uno sport individuale, di sudore e sacrifico come l'atletica, ancora lontana dalla ribalta mediatica di cui godono inevitabilmente altri sport. Ma il vero successo costruito dalla Tirreno Atletica in questi anni è proprio questo: l'entusiasmo che si respira a pieni polmoni sulla pista di San Gordiano, il clima gioioso all'interno di una grande famiglia che va di pari passo con la macchina societaria perfetta che si è costruita intorno ad Ubaldi e al suo staff. Un esempio virtuoso di organizzazione societaria e di gestione dell'impiantistica che fa senza dubbio della Tirreno Atletica un modello da imitare in una città difficile come Civitavecchia.

Tantissimi gli atleti, ex atleti, tecnici e dirigenti presenti alla serata di ieri, omaggiata dalla presenza del Delegato allo Sport Matteo Iacomelli e dell'Assessore Emanuela Di Paolo ed in cui in commosso ricordo è stato dedicato a Sandro Mecozzi, Oscar Barletta ed Ira Capri.

Una serata emozionante – ha sottolineato il Presidente Claudio Ubaldi – perché la strada percorsa in questi 50 anni è stata lunga e difficile ed ha visto avvicendarsi centinaia di persone che, ieri come oggi, continuano a dare il loro contributo a questa società. Il mio grazie va a tutti indistintamente, atleti, tecnici, dirigenti e genitori. Siamo riusciti a creare veramente una grande famiglia in cui l'impegno, il sacrificio e lo spirito di gruppo ci consentono di formare ogni giorno ragazzi con sani valori, forti sulla pista ma anche nella vita. E questo ci spinge ad andare avanti con entusiasmo e a guardare al futuro con ottimismo”.

E proprio lo sguardo proiettato al futuro ha concluso la serata con un simbolico conto alla rovescia verso il traguardo dei 100 anni, con la consapevolezza che la “Regina degli Sport” saprà ancora scrivere a Civitavecchia pagine di una già gloriosa storia.






Fonte: Marco Galice

Realizzazione siti web www.sitoper.it