13 Giugno 2024
ASD TIRRENO ATLETICA CIVITAVECCHIA
...
#diventiamograndinsieme
dona il tuo 5x1000 06328191009
news
percorso: Home > news > News Generiche

Esordienti sempre sulla via del futuro

19-05-2024 21:22 - News Generiche
“perché il simbolo è una tartaruga?” è una delle prime domande che ci vengono poste. Una tartaruga non è espressamente il simbolo di ciò che si intende per velocità o scioltezza e quindi appare strana che sia riconducibile ad una società di atletica eppure fu scelta come assoluta ricerca della continuità e perseveranza.

Categoria esordienti che è al limite degli 11 anni fino ai piccolissimi di 5 anni: i bambini sono una fonte inesauribile di energia, l'attività dell'atletica leggera corrisponde ai requisiti fondamentali e istintivi del bambino di correre, saltare e lanciare. L'Atletica leggera è fonte di grande crescita emotiva: il bambino si ritrova da solo davanti alla sfida, da solo a gestire una situazione e portarla a termine e in gruppo a collaborare e far parte della squadra come nelle staffette e nelle gare a punteggio di tutte le discipline di salti corsa e lanci.

L'attività si svolge all'aperto, un campo di atletica che ha dimensioni notevoli, ci aggiriamo intorno all'ettaro e mezzo solo nella parte espressamente dedicata alle discipline, ma dove i bambini in poco tempo riconoscono e si orientano nelle varie postazioni; nella costanza degli esercizi imparano ad apprezzare il risultato del lavoro seguendo le regole dettate dagli istruttori.

L'attività agonistica è completa, si passa dalle corse campestri alla velocità, ai salti in lungo e in alto, ai lanci che vengono effettuati con attrezzi in gomma quindi in sicurezza, alle corse con distanze prolungate permettendo già di apprendere e immagazzinare la gestualità e i movimenti che via via negli anni andranno ad affinarsi e specializzarsi seguendo le proprie attitudine e le caratteristiche di ogni singolo corpo.

Quindi torniamo alla “tartaruga” e alla sua importanza per la nostra Associazione. In gara che può essere Tarquinia, può essere Roma, Rieti, Colleferro come in altri stadi laziali, abbiamo Nathan, Matteo, Luna, Simone, Elisa, Andrea, Pietro, Erika, Fabio, Bruno, Flavio, Agata, Giuliano, Francesco, Leo, Jacopo, Nicolò, Angelica, Myriam, Tommaso possiamo continuare con la lunghissima lista di nomi fino a raggiungere gli appena 400 nomi dei nostri tesserati dove il 30% sono bambini e il restante sono stati bambini e oggi ragazzi, adolescenti, adulti e master della cat over 35, continuano a presentarsi al giudice di gara con il massimo impegno per loro stessi, per la squadra e per l'Associazione e un buon numero di loro oggi è diventato tecnico: si ritrovano ad accompagnare il loro figlio in gara come Silvia Nasso e Valerio Guida; come gli allora esordienti e poi atleti di livello Federico Ubaldi, Lorenzo Patane', Alessio Mangano, Isabella Papa, Samuele Scifo, come i professori Sirio Gatti ed Elisa Evangelista, come gli istruttori Silvia De Francesco e Mario Pelliccione Mauro Chiodi che hanno rispolverato e rinverdito la passione giovanile per l'Atletica trainati dai figli; ai ragazzi appena maggiorenni che si dividono tra l'attività agonistica e l'assistenza in campo ai bambini, salendo poi si passa a con Mauro Leoni atleta di livello nazionale nel gruppo sportivo delle fiamme gialle e allenatore del gruppo lanci e con Claudio Ubaldi, allenatore specialista che iniziò la carriera agonistica tredicenne con i giochi sportivi studenteschi spronato dalla professoressa Bassanelli, dai professori Dani e da Silvio Fontana.

A loro si aggiungono delle persone di riferimento, Riccardo Virtuoso che ad appena 86 candeline imprime vitalità ai ragazzi di ogni generazione, il sanguigno Mauro Lorusso sulla cresta dei chilometri da dieci lustri e su tutti il patron Luigi Gatti che annovera successi con il glorioso Cus Roma da cui la nostra città attinse il nucleo primordiale dell'atletica cittadina.

La simbologia della tartaruga è legata alla tenacia, alla resilienza in uno stato di continua trasformazione. Qualunque sia il tuo obiettivo imparerai che la fatica porta ad una gioia e sarà una valigia piena ed importante nel viaggio della vita.
Ed eccoci qua, Tirreno Atletica Civitavecchia pronta a nuove sfide con bambini da far uscire dal guscio e inseguire i propri sogni, come vincere un titolo regionale, ottenere il minimo per i campionati italiani e come quello di Chiara e l'incontro con il campione Marcel.

Ph Ugo Arciprete-Marco Testi

Realizzazione siti web www.sitoper.it