29 Settembre 2021
tirrenoatleticacivit@libero.it
news
percorso: Home > news > News Generiche

Trofeo delle Province: un vero successo!

24-05-2021 22:13 - News Generiche
Dolci-Pelliccione (foto M.De Angelis)
322 atleti presenti sabato al Paolo Rosi a Roma per la fase iniziale del Trofeo delle Province. Numeri importanti per la ripresa dell'attività agonistica degli Under14 e grande impegno da parte del Comitato provinciale della FIDAL che ha adottato la giusta cura dei vari dettagli per rendere fluido il movimento della macchina organizzativa della manifestazione.
Squadra al femminile quella portata in campo dai tecnici Massimo Dolci e Isabella Papa, che si articola su due diversi triathlon tra prove di corsa, salti e lanci e, al termine dell'intenso pomeriggio, podio con i bronzi di Elena Dolci alla combinata di 1000m-vortex-60Hs e di Beatrice Pelliccione 1000m-salto in lungo-60m entrambe le ragazze al primo anno di categoria.
Risultati in dettaglio:
Dolci Elena: 1000m (3'59”03); Vortex (25,74m); 60Hs (13”46);
Pelliccione Beatrice:1000m (3'32”39); Lungo ( 4,08m); 60m ( 9”47);
Riccobello Irene:1000m (4'05”29); Lungo ( 3,50m); 60m ( 9”51);
Ceccacci Irene:1000m (3'51”60); Lungo ( 3,30m); 60m (10”15);
De Fazi Annalisa:1000m (3'50”87); Lungo ( 3,19m); 60m (10”06);
Pucci Emma:1000m (4'08”46); Lungo ( 3,16m); 60m (10”11);
Francia Marta:1000m (4'34”01); Lungo ( 2,96m); 60m ( 9”99).
Risultati tecnici di un livello notevole, alcune ragazze approdate all'atletica da pochi mesi e già in evidenza e poi, le conferme delle “veterane” cresciute in casa biancoazzurra fin dai primi passi; spunti importanti per i tecnici e la Società. Un clima gioioso e collaborativo, l'entusiasmo contagioso e istintivo delle giovanissime, che ritornano a calcare le piste dopo il noto e lungo stop generale, rinvigorisce il movimento atletico e sarà sicuramente trainate per la sezione dei giovanissimi. Finalmente è stata data l'opportunità anche per gli U14 di tornare a gareggiare, i tanti iscritti ai corsi troveranno ora la giusta carica per scrollarsi di dosso un lungo periodo di stasi e , così come vediamo che scalpitano all'ingresso al “Moretti-della Marta” per gli allenamenti, ci auguriamo che vengano incoraggiati dai genitori anche ad indossare un pettorale perché comunque vada la prestazione in gara, avrà contribuito alla sana crescita ed esperienza dei ragazzi.




Fonte: Patrizia Rotolo

Realizzazione siti web www.sitoper.it